Back T.E.M INVITALIA E SIMEST INTERNAZIONALIZZAZIONE CROSS HUB

Dal Voucher T.E.M. di Invitalia alle misure Simest: perchè l'internazionalizzazione è fondamentale per la ripresa delle aziende italiane

Ne parliamo con Diego Mensitieri, Temporary Export Manager e Associate Partner di Cross Hub

Redazione Cross Hub

Postato il: 23-Jun-2021

1) Buongiorno Diego, oggi il governo italiano tra le varie misure a sostegno della ripartenza delle imprese italiane, dopo l’emergenza sanitaria Covid-19, sta puntando molto sull’internazionalizzazione. Potresti spiegarci perché in questo momento storico è così importante per le aziende italiane “spingere” sull’internazionalizzazione?

 

Diego: La pandemia ha provocato in vari settori economici un crollo dei consumi che ha comportato un pesante indebitamento da parte di tutte le aziende italiane.

 

Consumi bassi e debiti pesanti rallentano le dinamiche di ripresa del mercato domestico.

 

Vi sono paesi esteri che sono più avanti nella curva di ripresa e pertanto in grado di assorbire l’output che il mercato domestico non riesce a gestire.

 

L’export o insediamento operativo favorirebbe una ripresa più rapida soprattutto delle PMI.

Le misure proposte dal governo italiano sono il carburante per la ripresa, ma poi sono le aziende che devono guidare la macchina.

 

2) Quando parliamo di internazionalizzazione, non si tratta esclusivamente di iniziare a vendere all’estero oppure spostare la sede operativa, ma vuol dire mettere a punto una serie di strategie e attività che abbracciano un tema più ampio e articolato. Potresti spiegarci sinteticamente quali sono le varie fasi da rispettare e se ci sono dei requisiti da avere?

 

Diego: Le fasi di internazionalizzazione possono essere ricondotte alle seguenti tre:

 

1. Scelta Paese: a sua volta si sostanzia nell’attività di “Screening” durante la quale si escludono i paesi che, per fattori socio e macroeconomici, non costituiscono ambienti favorevoli agli investimenti di società estere; l’attività di “Identification” durante la quale si valuta l’attrattività attuale e potenziale dei Paesi selezionati durante la fase di Screening; ed infine l’attività di “Selection” durante la quale si analizzano le barriere all’ingresso per entrare in una specifica combinazione Settore/Paese.

 

2. Check-up Aziendale: rappresenta il presupposto di base per la verifica delle possibilità di successo da parte dell’azienda interessata; si incentra su:

  • identificazione delle caratteristiche distintive del sistema di offerta;
  • valutazione delle potenzialità di “commercializzazione” dei prodotti sui mercati esteri;
  • analisi capacità operativa sui mercati esteri;
  • individuazione delle risorse (organizzative, finanziarie, gestionali, etc.) integrative necessarie.

 

3. Business Plan: rappresenta la sintesi della strategia di internazionalizzazione e fornisce gli “economics” del progetto da cui emergono gli investimenti necessari e il “funding” a copertura. Nel BP internazionale occorre considerare elementi aggiuntivi rispetto al BP domestico quali, ad esempio:

  • motivi della scelta;
  • analisi esperienze precedenti: fattori di successo e ostacoli incontrati;
  • analisi di adeguatezza al mercato prescelto del sistema d’offerta e della relativa logistica;
  • prezzo export del prodotto, che contempli oscillazione dei cambi ed eventuali dazi;
  • veicoli di comunicazione (es. la realizzazione del sito web in lingua estera, cataloghi in lingua, ecc.).

 

3) Abbiamo chiarito che l’internazionalizzazione è un processo complesso, infatti esistono diverse forme con cui un’impresa può comunque definirsi internazionalizzata anche se di piccola dimensione e se non strettamente legata a logiche di puro export. Potresti elencarci e spiegarci le diverse forme di internazionalizzazione?

 

Diego: Le forme di internazionalizzazione sono le più varie.

Ad esempio: produrre all’estero, vendere all’estero i propri prodotti (esportazioni); finanziarsi all’estero; approvvigionarsi da fornitori stranieri (importazioni); stringere alleanze con partner stranieri; insediare unità di produzione e vendita in paesi stranieri; ecc.

 

4) Definito cos’è il processo di internazionalizzazione di un’impresa e le sue diverse forme. Potresti spiegarci invece quali sono i vantaggi? Potresti dirci in generale per il “Made in Italy” quali sono i mercati più appetibili?

 

Diego: Certamente le economie più sviluppate (USA, Germania, Giappone, Francia, UK, South Corea, Canada, Australia e altri nella UE), ma anche il secondo tier di paesi in via di sviluppo (Cina, India, Turchia, Messico, Indonesia, Russia, Brasile, Sud Africa).

Da ultimo si registrano statistiche interessanti anche nei Paesi Arabi.

In questi paesi, i settori che registrano i migliori risultati sono:

  • Abbigliamento e moda;
  • Alimentari e Vini;
  • Arredo e Casa;
  • Automazione industriale
  • Meccanica strumentale e di precisione.

 

5) L’internazionalizzazione oltre ad essere un processo complesso è un investimento importante per le imprese e talvolta rischioso se non si hanno le giuste competenze per affrontarlo. Il governo, tramite il Voucher T.E.M erogato da Invitalia, cerca di sostenere le imprese mediante ricorso a competenze specialistiche esterne alla propria azienda. Ecco, potresti spiegarci in che modo il Temporary Export Manager può aiutare le imprese nel processo di internazionalizzazione? Inoltre, per ottenere il voucher bisogna rivolgersi a società abilitate da Invitalia, Cross Hub è iscritta all’albo ufficiale, giusto? Come si propone si offrire il proprio supporto alle imprese italiane?

 

Diego: Si tratta di Temporary Managers che alla esperienza sui mercati internazionali aggiungono competenze “digitali” (digital marketing ed E-commerce). Nel 2020 l’export digitale è cresciuto del 25% e quest’anno è prevista una ulteriore crescita del 15% (dati: Farnesina).

Ad oggi oltre 2.000 aziende hanno prenotato il voucher.

La consulenza dei Temporary Export Manager deve essere finalizzata a supportare i processi di internazionalizzazione attraverso:

 

  • analisi e ricerche sui mercati esteri
  • individuazione e acquisizione di nuovi clienti
  • assistenza nella contrattualistica per l’internazionalizzazione
  • incremento della presenza nelle piattaforme di e-commerce
  • integrazione dei canali di marketing online
  • gestione evoluta dei flussi logistici

 

Cross Hub è iscritta come società all’elenco T.E.M. predisposto dal MISE.

Ma Cross Hub ha una peculiarità che la distingue da tante società di consulenza e Temporary Management: Il Temporary Management Team.

 

Facendo leva sui propri Hub di competenze (ce ne sono ben cinque!), Cross Hub mette a disposizione un ventaglio di senior expertise che va ben oltre la conoscenza dei mercati internazionali e del digital marketing.

La combinazione (Cross) di queste competenze in un Team di Managers riduce enormemente il rischio intrinseco dei processi di internazionalizzazione attraverso la copertura di varie aree critiche che normalmente vengono sottostimate e che contribuiscono all’alto tasso di “rinuncia” alle opportunità offerte dai mercati internazionali.

Non perdere gli ultimi articoli!

Inserisci la tua email 

TAG CLOUD

covid-19 innovazione finanza operations startup coronavirus PMI marketing pmi andrà tutto bene innovation manager internazionalizzazione digital transformation smart working industria 4.0 impresa innovazione tecnologica controllo di gestione innovazione digitale business digital marketing economia innovation Innovazione consulenza finanziaria impresa digitale export lavoro agile io resto a casa business development innovazione aziendale digital prototipazione rapida fintech compliance comunicazione d'impresa Ricerca & Sviluppo Impresa mercati esteri gestione aziendale cina liquidità impresa piano impresa 4.0 gestione del rischio legge finanziaria 2020 gestione risorse umane gestione impresa IoT GDPR CFO crescita aziendale credito d'imposta covid digitalizzazione system integration temporary management temporary manager voucher innovation manager Al venture capital vendita online trasformazione digitale big data sviluppo impresa fase 2 HR risorse umane finanza agevolata e-commerce soft skill stampa 3d Digital Transformation andràtuttobene beni di lusso blockchain asset management bonus impresa bonus pubblicità comunicazione aziendale consulenza HR consulenza impresa consulenza consulente concorrenzasleale consumi contact tracing crowdfunding crisi economica criptovaluta contributo a fondo perduto conad community capacità di feedback cambio valuta buzzoole business plan startup cash flow clausola salvaguardia commissione di massimo scoperto come fare un business plan cloud computing cloud business plan Sostenibilità Fractional Manager Fractional management Fintech Financial Controller Manager ExtraMot Financial Controller Gestione del personale Gestione manageriale IA IP Management Human resources Human Resources H R Harmont & Blaine Exponential Technologies Ecommerce CRM CRM aziendale evoluto Bankitalia Analisi di bilancio 3d printing AR Change Management Cloud Consulenza direzionale Credito d'Imposta Consulenza Comunicazione interna Comfort Zone Commissione europea Il controllo di gestione Impresa 4.0 innovativa Sanità 4.0 cybersecurity Salva banche Risorse Umane Reverse Engineering Risk Management Strumento a complemento della finanza tradizionalenel segno dell’innovazione e della trasparenza Sviluppo agevolazioni alibaba acceleratore startup Voucher T.E.M. Temporary Export Manager Temporary management Rendiconto finanziario Produzione 4.0 Intelligenza artificiale Internazionalizzazione Innovation management Innovation Manager Impresa digitale Industrial Controller Iot Kaizen Material Requirement Planning PMI innovative Marketing Lean organization Lean Lean manufacturing analisi paese fasi del risk management realtà aumentata regolamento Ue public relations pubblicità protezione dati protezione dati personali retail reverse engineering risk manager risorse finanziarie risk management rischio cambio riduzione sprechi project manager processi operativi newfinance normativa new normal modello business metodi organizzativi aziendali innovativi minibond open innovation opensource privacy processi di gestione pmi innovative pmi innovativa organizzazione aziendale robotica avanzata scaleup tecnologia tecnologia avanzata sviuppo impresa sviluppo sostenibile sviluppo organizzativo sviluppo risorse umane tecnologie 4.0 tecnologie della sanità voucher innovazione web marketing voucher innovation manager 2021 tracciamento dati tecnologie verdi sviluppo business supporto imprese sicurezza informatica social media marketing sicurezza dati shared innovation screening settore fashion soft skills soft skill” stratup supply chain strategia di comunicazione strategia d'impresa sparring partner metodi formativi maxi decreto formazione 4.0 formazione a distanza finanziamenti imprese finanzalternativa webidoo feedback formazione manageriale freesource gestione del credito gestione efficiente gdpr gdo fund raising equity crowdfunding employee experience deliver to stock development decreto rilancio decreto liquidità dati decreto cura Italia dialogo uomo-macchina digitalizzazione aziendale emergenza coronavirus emergenza covid e-learning e-finance digitalizzazione impresa gestione finanziaria gestione personale investimenti investimenti green international market intelligenza emotiva insurtech integrazione processi aziendali italia smart leadership marketing automation marketing digitale manager esterno make to order made in italy innovazone digitale influencer marketing il ruolo dell'advisor impresa 4.0 human resources management green economy gestione rischi grande distribuzione organizzata impresa innovativa impresa smart industria digitale influencer incentivi impresa incentivi economici imprese data protection
Iscriviti alla newsletter
Cross Hub Logo

Affiancare le imprese, enti ed istituzioni in tutti gli aspetti di natura strategica ed operativa attraverso la "mobilitazione integrata" (CROSS) di competenze ed esperienze (HUB) in risposta alle specifiche esigenze aziendali.

CONTACT INFO

 

SEDE LEGALE

Via dei Mille, 47

80121 - Napoli

 

SEDE OPERATIVA

Piazza Carità, 32 

80134 - Napoli

Tel. 081 0102554

 

P.IVA: 08060921213

info@crosshub.it

crosshub@b2bpec.it

Follow us