Back e-commerce cross hub

L'esplosione dell’E-Commerce ben oltre la pandemia

Secondo l’Osservatorio e-commerce del Politecnico di Milano il comparto ora vale 30,6 miliardi e per il 2021 è prevista un’ulteriore crescita del 18%. Ne parliamo con Giovanni Prignano, business partner di Cross Hub.

Redazione Cross Hub

Postato il: 09-Jun-2021

1) Buongiorno Giovanni, con l’emergenza sanitaria abbiamo assistito a una crescita esponenziale dell’e-commerce all’interno di un trend molto più ampio, quello della digitalizzazione del nostro paese. Per le imprese che adesso si stanno approcciando a questa nuova realtà, potresti spiegarci l’importanza di questo canale e se richiede un minor investimento rispetto a un retail?

 

Giovanni: Beh credo che sia indubbia l’importanza per qualsiasi azienda mercantile, di poter vendere direttamente tramite internet.

 

Ovviamente occorrono skills e capacità, un tempo si pensava che bastava aprire un sito e basta, oggi si è preso coscienza che il canale online deve essere gestito diversamente rispetto al normale canale retail fisico.

 

La congiuntura attuale ha sicuramente fornito un abbrivio al sistema ecommerce, facendone comprendere la reale capacità, ma come già sottolineato occorre avere coscienza che non si può partire allo sbaraglio. Il riflesso sul piano economico ovviamente è importante, il costo per avviare un’attività online non può essere basso, ma sicuramente rimane inferiore, e in alcuni casi di molto, rispetto alle necessità di uno store tradizionale.

 

 

2) Chiarità la centralità dell’e-commerce nelle strategie aziendali, un altro aspetto da definire è la sua implementazione all’interno delle imprese. Ci puoi spiegare quali sono le valutazioni preliminari da fare prima di aprire un e-commerce? Ci sono delle situazioni in cui non conviene?

 

Giovanni: L’analisi preventiva è assolutamente necessaria. Esistono contesti che necessitano di particolare attenzione, come il settore calzature, abbigliamento e accessori, alimentari.

 

Un esperto con dichiarata esperienza può facilmente intuire le reali potenzialità espresse da un’attività ecommerce parallela alla tradizionale, cercando di comprendere in prima istanza il settore, la concorrenza e infine la propensione del titolare e dei dipendenti nell’offrire un servizio online, questi ultimi forse più importanti degli altri.

 

Un aiuto iniziale può essere anche fornito da aziende che curano aspetti fondamentali come in contatto con il cliente, la customer care e il post vendita, elementi qualitativi necessari per la costituzione di un buon nome online.

 

 

3) Spesso chi apre un e-commerce è portato a considerare il marketing solo come una semplice voce di spesa, piuttosto che un investimento e un’opportunità per crescere e guadagnare. Ripensando alla tua esperienza nel settore, potresti raccontarci quali sono gli errori più frequenti che vengono commessi dalle imprese inesperte che per la prima volta decidono di aprire un e-commerce?

 

Giovanni: Pensare che le vendite online siano solo un accessorio delle vendite fisiche rappresenta un banale errore che può costare caro.

 

Il Mercato Online è profondamente diverso per tipo di comunicazione e modalità di vendita. Non sempre gli esercenti lo comprendono per tempo commettendo errori di difficile risoluzione. In alcuni casi è meglio non partire senza prima aver pianificato l’intera filiera online, correttamente.

 

 

4) Molti si chiedono quali siano i fattori che definiscono un e-commerce di successo. Potresti dare qualche consiglio ai nostri lettori? Cosa bisogna fare per creare un e-commerce profittevole?

 

Giovanni: Vendere è sempre profittevole, qualsiasi sia il canale utilizzato. Esistono due elementi primari che i Clienti utilizzano per selezionare l’acquisto: la convenienza e l’affidabilità, subito dopo, la competenza nel settore specifico.

 

La convenienza la si ottiene gestendo oculatamente gli acquisti e dosando il margine correttamente (le vendite online ovviamente riducono le spese necessarie e conseguentemente i prezzi di vendita), mentre l’affidabilità attraverso una corretta gestione del Cliente, la sua comunicazione con ridottissimi tempi di risposta, una buona gestione del post vendita in caso di problemi. Se è facile vendere, è anche molto facile rovinarsi la reputazione a volte irrimediabilmente, attraverso una mala gestio dei casi problematici.

 

 

5) Con la rivoluzione digitale in Italia sentiamo sempre di più parlare di marketing automation: vuoi spiegarci come mai è così importante nel settore e-commerce?

 

Giovanni: Molte delle attività sopra indicate necessitano di impegno e lavoro: fortunatamente oggi sono disponibili strumenti atti a facilitare queste attività che rientrano nel cosiddetto “demand generation” che occorre alla formazione dell’ordine dall’acquisizione del Cliente attraverso campagne marketing, al ricevimento del pagamento.

 

Alcune attività si spingono oltre automatizzando processi di back office altrimenti destinati ad essere gestiti manualmente. Ovviamente queste possibilità sono dedicate a chi già è riuscito ad avviare un’attività online con risultati soddisfacenti ma soprattutto una volta accertata la consapevolezza da parte dell’azienda, che il canale online viene considerato importante e quindi viene seguito con la dovuta attenzione e impegno.

Non perdere gli ultimi articoli!

Inserisci la tua email 

TAG CLOUD

covid-19 innovazione finanza operations startup coronavirus PMI pmi marketing internazionalizzazione innovazione digitale innovazione tecnologica innovation manager andrà tutto bene digital transformation smart working controllo di gestione impresa industria 4.0 business digital marketing business development lavoro agile io resto a casa export consulenza finanziaria Innovazione prototipazione rapida economia impresa digitale digital innovazione aziendale fintech innovation IoT gestione aziendale compliance comunicazione d'impresa gestione del rischio cina Ricerca & Sviluppo liquidità impresa mercati esteri gestione risorse umane legge finanziaria 2020 gestione impresa piano impresa 4.0 big data Impresa crescita aziendale stampa 3d temporary management equity crowdfunding covid soft skill CFO credito d'imposta e-commerce sviluppo impresa digitalizzazione Digital Transformation system integration GDPR temporary manager venture capital voucher innovation manager finanza agevolata risorse umane vendita online HR Al fase 2 trasformazione digitale crowdfunding cybersecurity business opportunity criptovaluta crisi economica bonus pubblicità bonus impresa blockchain beni di lusso buzzoole consulenza come fare un business plan consulenza HR cloud computing commissione di massimo scoperto community conad consulente comunicazione aziendale cloud clausola salvaguardia capacità di feedback cambio valuta concorrenzasleale business plan startup contributo a fondo perduto cash flow consulenza impresa consumi contact tracing business plan Strumento a complemento della finanza tradizionalenel segno dell’innovazione e della trasparenza Fractional Manager Fractional management Gestione del personale Fintech Financial Controller Manager ExtraMot Financial Controller Gestione manageriale H R IP Management Il controllo di gestione IA Human resources Harmont & Blaine Human Resources Exponential Technologies Ecommerce Bankitalia CRM CRM aziendale evoluto Analisi di bilancio AR 2watch 3d printing Change Management Cloud Consulenza direzionale Credito d'Imposta Consulenza Comunicazione interna Comfort Zone Commissione europea Impresa 4.0 innovativa Impresa digitale Sostenibilità data protection Sviluppo Sanità 4.0 Salva banche Risk Management Risorse Umane Temporary Export Manager Temporary management analisi paese andràtuttobene alibaba agevolazioni Voucher T.E.M. acceleratore startup Reverse Engineering Rendiconto finanziario Internazionalizzazione Iot Intelligenza artificiale Innovation management Industrial Controller Innovation Manager Kaizen Lean PMI innovative Produzione 4.0 Material Requirement Planning Marketing Lean manufacturing Lean organization asset management fasi del risk management regolamento Ue retail realtà aumentata public relations protezione dati personali pubblicità reverse engineering riduzione sprechi robotica avanzata scaleup risorse finanziarie risk manager rischio cambio risk management protezione dati project manager normativa open innovation newfinance new normal minibond modello business opensource organizzazione aziendale processi di gestione processi operativi privacy pmi innovative pmi innovativa screening settore fashion tech tecnologia sviuppo impresa sviluppo sostenibile sviluppo organizzativo sviluppo risorse umane tecnologia avanzata tecnologie 4.0 voucher innovazione web marketing voucher innovation manager 2021 tracciamento dati tecnologie della sanità tecnologie verdi sviluppo business supporto imprese soft skills soft skill” social media marketing sicurezza informatica shared innovation sicurezza dati sparring partner spinup stratup supply chain strategia di comunicazione strategia d'impresa sport virtuale metodi organizzativi aziendali innovativi metodi formativi formazione 4.0 formazione a distanza finanziamenti imprese finanzalternativa webidoo feedback formazione manageriale freesource gestione efficiente gestione finanziaria gestione del credito gdpr fund raising gdo esports employee experience development dialogo uomo-macchina deliver to stock decreto rilancio decreto cura Italia decreto liquidità digitalizzazione aziendale digitalizzazione impresa emergenza coronavirus emergenza covid ecommerce e-learning e-finance gestione personale gestione rischi investimenti green italia smart investimenti international market integrazione processi aziendali intelligenza emotiva leadership made in italy marketing digitale maxi decreto marketing automation manager esterno make to order insurtech innovazone digitale impresa 4.0 impresa innovativa il ruolo dell'advisor human resources management grande distribuzione organizzata green economy impresa smart imprese influencer influencer marketing industria digitale incentivi impresa incentivi economici dati
Iscriviti alla newsletter
Cross Hub Logo

Affiancare le imprese, enti ed istituzioni in tutti gli aspetti di natura strategica ed operativa attraverso la "mobilitazione integrata" (CROSS) di competenze ed esperienze (HUB) in risposta alle specifiche esigenze aziendali.

CONTACT INFO

 

SEDE LEGALE

Via dei Mille, 47

80121 - Napoli

 

SEDE OPERATIVA

Piazza Carità, 32 

80134 - Napoli

Tel. 081 0102554

 

P.IVA: 08060921213

info@crosshub.it

crosshub@b2bpec.it

Follow us