Back

Pensare snello

Come imparare a vedere gli sprechi e ridurre i costi

Michele Giorgio

Postato il: 27-Mar-2019

La situazione economica attuale, caratterizzata da recessione e da competitor sempre più agguerriti, rende necessario per le aziende perseguire obiettivi di miglioramento, in termini di flessibilità, qualità del servizio ed efficienza.

 

Per questo è di fondamentale importanza rivedere il processo produttivo per renderlo più snello, efficiente e flessibile, stabile e senza sprechi.

 

Adesso è necessario imparare ad individuare gli sprechi e i modi di miglioramento attraverso un nuovo modo di interpretare il flusso produttivo, che deve intendersi come “ flusso del valore”.

 

Questo tipo di approccio, va sotto il nome di Lean Organization o produzione snella, rappresenta una soluzione all' esigenza di efficacia ed efficienza e quindi di ottimizzazione dei costi e dei tempi di consegna al cliente.

 

Il processo produttivo viene trattato in modo globale, coinvolgendo sin dall’inizio tutte le funzioni aziendali, al fine di semplificare al massimo la complessità della produzione.

 

Il termine “Lean Organization” incorpora un insieme di strumenti e tecniche utilizzate nei processi aziendali per ottimizzare il tempo, le risorse umane, le attività e la produttività e nello stesso tempo migliorare il livello qualitativo dei prodotti e del servizio al cliente.

 

Produrre in modo ”snello” può essere definito come un sistema di riduzione continuo degli sprechi in tutta l’organizzazione: si può definire spreco "ogni attività che aggiunge costi, ma non aggiunge valore al cliente".

 

Alla base della Lean Manufacturing si trova l’idea di “fare di più con meno”, cioè di utilizzare le risorse nel modo più produttivo possibile, puntando principalmente su un concetto apparentemente semplice: l’eliminazione di ogni tipo di spreco, che inevitabilmente si accompagna ad ogni fase di un processo produttivo.

 

Secondo questo approccio, tutta l'impresa deve essere coinvolta nel raggiungimento dell'obiettivo (mission). Ciò comporta anche il coinvolgimento e la mobilitazione dei dipendenti e la riduzione degli sprechi in un'ottica di ottimizzazione degli sforzi.

 

È un sistema di approccio totale e integrato. Coinvolge in modo orizzontale funzioni e dipartimenti, coinvolge tutti i dipendenti e si spinge fino ad includere la catena dei fornitori e i clienti.

 

L’approccio Lean ci mostra una nuova via, produzione snella, perché tende a fare sempre di più con sempre meno risorse (minor lavoro umano, minor attrezzature, meno tempo e meno spazio) .

 

Il Pensiero Snello può essere ricondotto a cinque principi:

 

  1.   Definire con precisione il Valore dei singoli prodotti;
  2.   Identificare il Flusso del Valore per singolo prodotto;
  3.   Far sì che il valore scorra ( Flow ) senza interruzioni;
  4.   Lasciare che il cliente tiri ( Pull ) il valore dal produttore;
  5.   Perseguire la perfezione. 

 

Gli sprechi (Muda), invece,si possono suddividere in sette tipi:

 

  1. Difetti nei prodotti;
  2. Sovrapproduzione;
  3. Magazzini di transito;
  4. Lavorazioni non necessarie;
  5. Spostamenti non necessari;
  6. Trasporti non necessari;
  7. Attese dei dipendenti.

 

I processi delle organizzazioni sono formati spesso da attività a scarso valore aggiunto, il grafico sintetizza la composizione del costo di un prodotto/servizio che, mediamente, emerge in un percorso Lean.

Si nota che solo il 15% del costo di un prodotto è  a valore aggiunto (cioè il valore percepito dal cliente).

 

La conversione di un sistema produttivo classico in flusso continuo con un effettivo pull da parte del cliente raddoppierà la produttività del lavoro in tutto il sistema, tagliando i tempi di produzione del 90%, riducendo del 90% le scorte. Gli errori nel raggiungere il cliente e gli scarti del processo produttivo ridotti alla metà così come gli infortuni e il time-to-market dei nuovi prodotti.

 

A questo segue un miglioramento continuo attraverso il Kaizen (miglioramento incrementale continuo) sulla strada della perfezione. Le aziende dopo il riallineamento iniziale possono raddoppiare ancora la produttività attraverso miglioramenti incrementali e dimezzare ancora magazzini, errori e tempi.

 

Non perdere gli ultimi articoli!

Inserisci la tua email 

TAG CLOUD

innovazione operations startup PMI finanza industria 4.0 digital transformation innovazione tecnologica prototipazione rapida innovazione aziendale innovation innovation manager digital business IoT big data pmi internazionalizzazione compliance system integration stampa 3d Al temporary management fintech voucher innovation manager cambio valuta development dialogo uomo-macchina business plan startup deliver to stock clausola salvaguardia commissione di massimo scoperto community concorrenzasleale conad crescita aziendale come fare un business plan dati criptovaluta cloud cloud computing comunicazione d'impresa analisi paese ExtraMot Exponential Technologies GDPR H R IP Management Human Resources Digital Transformation Cloud AR 3d printing Bankitalia CRM CRM aziendale evoluto Il controllo di gestione Iot digitalizzazione impresa Strumento a complemento della finanza tradizionalenel segno dell’innovazione e della trasparenza asset management blockchain business development Salva banche Reverse Engineering Lean Kaizen Lean manufacturing Lean organization Material Requirement Planning business plan gdo reverse engineering realtà aumentata riduzione sprechi rischio cambio risk management project manager processi operativi normativa newfinance open innovation opensource processi di gestione risk manager robotica avanzata tecnologia strategia d'impresa tecnologie 4.0 tecnologie verdi trasformazione digitale sparring partner soft skill” screening shared innovation sicurezza dati soft skill modello business minibond gestione del rischio gestione del credito gestione efficiente gestione impresa gestione rischi gestione aziendale voucher innovazione fasi del risk management e-learning finanzalternativa formazione a distanza freesource gestione risorse umane grande distribuzione organizzata marketing make to order mercati esteri metodi formativi metodi organizzativi aziendali innovativi investimenti green integrazione processi aziendali il ruolo dell'advisor impresa impresa digitale industria digitale e-finance
Iscriviti alla newsletter
Cross Hub Logo

Affiancare le imprese, enti ed istituzioni in tutti gli aspetti di natura strategica ed operativa attraverso la "mobilitazione integrata" (CROSS) di competenze ed esperienze (HUB) in risposta alle specifiche esigenze aziendali.

CONTACT INFO

 

SEDE LEGALE

Via dei Mille, 47

80121 - Napoli

 

SEDE OPERATIVA

Piazza Carità, 32 

80134 - Napoli

Tel. 081 0102554

 

info@crosshub.it

crosshub@b2bpec.it

Follow us