Back

Nel groviglio della GDO, Conad ha trovato la formula magica

L’acquisto degli Auchan è solo la punta d’iceberg di un successo che ha radici profonde

Claudio Menna

Postato il: 29-May-2019

Dite la verità, chi non ricorda il dipendente con la maglia rossa che si alza la notte e va a controllare la freschezza delle  melenzane, che ritrova l’orsachiotto smarrito da un bambina riguardando le telecamere o che addirittura fa partorire una cliente nel retrobottega del supermercato?

Gli investimenti pubblicitari sul concetto “Conad, Persone oltre le cose” sono stati rilevanti ma il trend di crescita di Conad non è spiegabile solo con una pubblicità accattivante.

 

I creativi, gli esperti di comunicazione sono stati capaci di cogliere il vero elemento che distingue Conad in Italia rispetto ai suoi competitors: il saper puntare sulle persone … o meglio sulle qualità imprenditoriali della persone.

 

Lo so, tutti parlano di risorse umane, di centralità delle persone però Conad ha trovato il modo di farlo per davvero.

 

Passiamo in rassegna le principali realtà della GDO in Italia partendo dai conti:

 

I grandi player internazionali come Carrefour e Auchan sono in profondo rosso da anni. Entrambi stanno pagando dazio al modello organizzativo dirigista, con strutture centralizzate molto pesanti e complesse più simili ad un  ministero che ad un impresa privata.

I loro dipendenti sono tutti inquadrati, super tutelati da un punto di vista contrattuale, gli investimenti sull’ammodernamento dei punti vendita, sull’offerta di prodotti e servizi distinitivi sono stati enormi ma i risultati non sono arrivati.

 

Non possiamo però processare sic et simpliciter il modello “centralista”: MD ed Eurospin sono due realtà italiane in ottima salute.

Stanno perdendo quella connatazione da hard discount degli albori ed hanno una struttura organizzativa molto agile, molto aggressiva negli acqusiti .

 

Gode di ottima salute anche Esselunga, la vera eccellenza distributiva nostrana, ma ha un unico limite: non è mai voluta scendere sotto la linea gotica.

 

Poi ci sono le Coop, l’emblema di un sistema cooperativistico che ha fatto storia nel nostro paese.

Anche loro faticano a tenere il passo del mercato (anche perché non hanno ancora del tutto rescisso il cordone ombelicale con la politica) ma sono le uniche insegne a poter ancora contare su una certa “fedeltà mentale” del proprio cliente: il socio Coop sente ancora di essere parte di un gruppo d’acquisto che tutela i suoi valori …ed il suo portafogli.

 

Infine una quota di mercato rilevante la detengono  quella miriade di insegne indipendenti locali che fanno della flessibilità e del radicamento territoriale il  loro punto di forza.

 

In questo scenario competitivo non facile, CONAD come ha fatto a diventare il primo player italiano del settore?

Qual è stato il vero elemento distintivo ?

 

Conad è l’unica realtà veramente GLOCAL che esiste nella Gdo europea: una strategia di posizionamento, di prodotto, di acquisti e comunicazione globale sapientemente calata nelle diverse realtà locali a cui viene riconosciuto il giusto margine di autonomia

 

Le persone giuste a livello centrale hanno saputo trovare le persone giuste a livello locale con cui intraprendere un percorso imprenditoriale basato sulla reciproca fiducia.

 

In un Superstore Conad c’è un imprenditore che sa di essere associato ad una azienda i cui vertici non sono impersonali come spesso capita nelle multinazionali.

Mi capita frequentemente  di ascoltare dai proprietari dei Conad fascinosi aneddotti  sui loro percorsi: la caratteristica comune è che nei momenti difficili, sui problemi seri, gli uomini Conad erano sempre in prima linea, pronti a prendersi responsabilità ed a condividere obiettivi sfidanti.

 

Questo approccio innesca il circolo virtuoso della fiducia: l’imprenditore locale si sente orgoglioso della sua appartenenza, trasferisce la sua fiducia al dipendente, che a sua volta, trasferisce il suo impegno al consumatore.

Ecco qual è la formula magica, ecco perché possono permettersi di dire Persone oltre le cose”.

Non perdere gli ultimi articoli!

Inserisci la tua email 

TAG CLOUD

innovazione operations startup PMI finanza industria 4.0 digital transformation innovazione tecnologica prototipazione rapida innovazione aziendale innovation innovation manager digital business IoT big data pmi internazionalizzazione compliance system integration stampa 3d Al temporary management fintech voucher innovation manager cambio valuta development dialogo uomo-macchina business plan startup deliver to stock clausola salvaguardia commissione di massimo scoperto community concorrenzasleale conad crescita aziendale come fare un business plan dati criptovaluta cloud cloud computing comunicazione d'impresa analisi paese ExtraMot Exponential Technologies GDPR H R IP Management Human Resources Digital Transformation Cloud AR 3d printing Bankitalia CRM CRM aziendale evoluto Il controllo di gestione Iot digitalizzazione impresa Strumento a complemento della finanza tradizionalenel segno dell’innovazione e della trasparenza asset management blockchain business development Salva banche Reverse Engineering Lean Kaizen Lean manufacturing Lean organization Material Requirement Planning business plan gdo reverse engineering realtà aumentata riduzione sprechi rischio cambio risk management project manager processi operativi normativa newfinance open innovation opensource processi di gestione risk manager robotica avanzata tecnologia strategia d'impresa tecnologie 4.0 tecnologie verdi trasformazione digitale sparring partner soft skill” screening shared innovation sicurezza dati soft skill modello business minibond gestione del rischio gestione del credito gestione efficiente gestione impresa gestione rischi gestione aziendale voucher innovazione fasi del risk management e-learning finanzalternativa formazione a distanza freesource gestione risorse umane grande distribuzione organizzata marketing make to order mercati esteri metodi formativi metodi organizzativi aziendali innovativi investimenti green integrazione processi aziendali il ruolo dell'advisor impresa impresa digitale industria digitale e-finance
Iscriviti alla newsletter
Cross Hub Logo

Affiancare le imprese, enti ed istituzioni in tutti gli aspetti di natura strategica ed operativa attraverso la "mobilitazione integrata" (CROSS) di competenze ed esperienze (HUB) in risposta alle specifiche esigenze aziendali.

CONTACT INFO

 

SEDE LEGALE

Via dei Mille, 47

80121 - Napoli

 

SEDE OPERATIVA

Piazza Carità, 32 

80134 - Napoli

Tel. 081 0102554

 

info@crosshub.it

crosshub@b2bpec.it

Follow us