Back

Formazione 4.0: sviluppare nuove competenze beneficiando del credito d’imposta

Disciplina di accesso alle agevolazioni, spese ammissibili e modalità di fruizione

Ciro Cozzolino

Postato il: 15-Jan-2020

La legge finanziaria all’articolo 1 commi 210-217 ha introdotto alcune interessanti novità in merito al credito d’imposta per spese di formazione, estendendone, tra l'altro, l'applicabilità alle attività sostenute nel corso di tutto il 2020.

Risulta quindi importante fare un punto sulla normativa alla luce delle novità introdotte, tra cui si segnala in particolare la scomparsa della condizione concernente la stipula ed il deposito dei contratti collettivi aziendali o territoriali presso l’Ispettorato territoriale del lavoro competente.

 

A chi si rivolge.

Possono accedervi tutte le imprese residenti nel territorio dello Stato Italiano, indipendentemente dal settore economico di appartenenza, natura giuridica, regime contabile e sistema di determinazione del reddito fiscale, oltre Consorzi e Reti e imprese estere con stabile organizzazione in Italia.

Ciò significa che l’agevolazione è aperta a chiunque, anche a settori solitamente esclusi quali agricoltura, pesca, acquacoltura, turismo, ristorazione, ecc.

La Formazione è un percorso che può essere attivato internamente all’azienda, in modalità affiancamento on job o in alternativa attraverso percorsi e-learning o aula.

 

Quali argomenti sono interessati dalla misura.

Le materie indicate come prioritarie dagli obiettivi di stimolo del Piano Impresa 4.0, quali le tecnologie rilevanti per il processo di trasformazione tecnologica e digitale e le altre tematiche connesse ai seguenti macro ambiti aziendali, individuate all’All. A, L. 27/Dic/2017 n. 205, in particolare:

acquisti, commercio al dettaglio, commercio all’ingrosso, gestione del magazzino, servizi ai consumatori, stoccaggio, tecniche di dimostrazione, marketing, ricerche di mercato, fatturazione elettronica, elaborazione dati (controllo di gestione), conduzione di impianti e macchinari, ecc.

 

A quali vantaggi puoi accedere.

Un Credito d’Imposta compensabile a fine progetto e comunque non prima del 01/Gen successivo alla chiusura del progetto formativo.

La determinazione del Credito segue la dimensione aziendale (Micro, Piccola, Media Impresa) ed ha un tetto massimo del 60%.

Novità di quest’anno è che la fruizione del Credito è slegata dall’obbligatorietà di un Accordo Collettivo di 2° livello con le Associazioni di Categoria maggiormente rappresentative.

Resta la propedeuticità della certificazione contabile ad opera del revisore aziendale / sindaco unico o di un revisore esterno da nominare ad hoc per le sole attività di certificazione di progetto, il cui costo sarà pienamente cumulato al credito d’imposta spettante.

 

Come accedervi.

Attraverso la predisposizione di un "piano formativo aziendale" che identifichi le risorse destinatarie delle azioni formative e delle ore impegnate nell’attività.

È possibile individuare docenti e tutor aziendali interni, il cui costo sarà riconosciuto in accrescimento del Credito d’Imposta maturato, nei limiti del 30% questa volta.

È possibile nominare docenti esterni, il cui costo segue le ordinarie regole di deducibilità fiscale.

 

Quali Costi in concreto posso rendicontare.

Sono ammissibili come costi di progetto tutti i costi del personale relativi alle retribuzioni, incluse ritenute e contributi INPS, INAIL, Inarcassa, ecc, comprensive dei Ratei di trattamento di fine rapporto, di 13esima e 14esima, delle ferie e dei permessi, nonché delle eventuali indennità di trasferta erogate al lavoratore in corso di attività formative svolte fuori sede di assegnazione.

 

Sai che questa misura appartiene anche a te!

Sai che molto spesso effettui già percorsi formativi interni dei quali non hai traccia e soprattutto vantaggi fiscali.

Con il Temporary Manager tutto è più semplice!

 
 
 
 
 
 
 

Non perdere gli ultimi articoli!

Inserisci la tua email 

TAG CLOUD

innovazione startup operations finanza PMI coronavirus covid-19 innovazione tecnologica andrà tutto bene internazionalizzazione innovation manager io resto a casa business prototipazione rapida digital transformation innovation innovazione aziendale digital industria 4.0 voucher innovation manager system integration piano impresa 4.0 big data temporary management pmi Al compliance business development fintech legge finanziaria 2020 stampa 3d IoT sviluppo impresa Credito d'Imposta comunicazione d'impresa conad concorrenzasleale community cina cloud computing come fare un business plan clausola salvaguardia commissione di massimo scoperto cloud 3d printing deliver to stock development dialogo uomo-macchina CRM aziendale evoluto decreto cura Italia dati Digital Transformation credito d'imposta crescita aziendale criptovaluta Cloud Exponential Technologies Strumento a complemento della finanza tradizionalenel segno dell’innovazione e della trasparenza Salva banche analisi paese Kaizen asset management Ricerca & Sviluppo Reverse Engineering Lean manufacturing Lean Material Requirement Planning Bankitalia Iot blockchain GDPR H R AR ExtraMot Lean organization business plan startup business plan CRM Il controllo di gestione IP Management Human Resources cambio valuta freesource project manager processi operativi realtà aumentata reverse engineering rischio cambio riduzione sprechi processi di gestione opensource minibond metodi organizzativi aziendali innovativi modello business newfinance open innovation normativa risk management risk manager sviluppo business strategia d'impresa tecnologia tecnologie 4.0 trasformazione digitale tecnologie verdi sparring partner soft skill” screening robotica avanzata shared innovation sicurezza dati soft skill metodi formativi mercati esteri gdo voucher innovazione gestione aziendale gestione del credito gestione efficiente gestione del rischio formazione a distanza formazione 4.0 e-learning e-finance emergenza coronavirus export finanzalternativa fasi del risk management gestione impresa gestione rischi international market integrazione processi aziendali investimenti green make to order maxi decreto marketing industria digitale incentivi impresa grande distribuzione organizzata gestione risorse umane il ruolo dell'advisor impresa impresa digitale digitalizzazione impresa
Iscriviti alla newsletter
Cross Hub Logo

Affiancare le imprese, enti ed istituzioni in tutti gli aspetti di natura strategica ed operativa attraverso la "mobilitazione integrata" (CROSS) di competenze ed esperienze (HUB) in risposta alle specifiche esigenze aziendali.

CONTACT INFO

 

SEDE LEGALE

Via dei Mille, 47

80121 - Napoli

 

SEDE OPERATIVA

Piazza Carità, 32 

80134 - Napoli

Tel. 081 0102554

 

info@crosshub.it

crosshub@b2bpec.it

Follow us